LAZIO_”Pecora è chi pecora fa”

OGGI CI TROVIAMO IN UNA SITUAZIONE DI ESTREMA DIFFICOLTÀ, DOVE L’AZIENDA ATTENTA PESANTEMENTE ED ULTERIORMENTE ALLA DIGNITA’ DEI LAVORATORI, MINANDO ALLA BASE I LORO DIRITTI. SENZA TRALASCIARE LE RESPONSABILITA’ DELL’AZIENDA IN MERITO, È NECESSARIO CHE I DIPENDENTI TIM COMINCINO A GUARDARE AI PROPRI COMPORTAMENTI (ED A QUELLE DEI COLLEGHI). Scarica comunicato:snater-lazio_comunicato_non-essere-pecora